Office 2019 Server è ufficialmente sul mercato. A poche settimane dal lancio di Office 2019, per rispondere alle esigenze delle aziende che ancora non intendono adottare Office 365, la nuova suite lanciata da Microsoft già molto apprezzata, prevedendo Exchange Server 2019, Skype for Business Server 2019, SharePoint 2019 e Project Server 2019.

Perfetta combinazione fra tutto ciò che si trova su Office 2016 e Office 365, le nuove applicazioni di Office 2019 Server sono adatte a tutte le aziende che non sono ancora pronte a passare al cloud. Office 2019 Server, però, proprio come Office 2019, sarà sottoposta ad aggiornamenti solo nell’ambito di sicurezza e bug fix.

Sarà infatti solo Office 365 a ricevere le attenzioni della casa di Redmond in termini di sviluppi costanti e migliorativi.

Unico intoppo, come evidenziato dalla stessa Microsoft, la funzionalità di alcune applicazioni, subito disponibili ma non funzionanti. Un esempio è Exchange Server che necessita di Windows Server 2019, introdotto e poi ritirato perché evidenziava dei bug. Dunque, pur avendo a disposizione il prodotto, questo non funzionerebbe perché in assenza di un sistema operativo a suo supporto.

Ma, nel momento in cui la suite sarà del tutto operativa, offrirà moltissime novità agli utenti, tra cui nuove librerie per SharePoint 2019, nuove funzionalità cloud per Skype for Business Server 2019, un nuovo sistema di ricerca basata su Bing per Exchange Server 2019 e tanto altro.

Si tratta, in sintesi, di un prodotto di grande utilità nelle piccole aziende, trattandosi di una suite completa, potente e in grado di migliorare la produttività.