115 milioni di utenti giornalieri: Teams cresce ancora


04/11/2020

115 milioni di utenti giornalieri: Teams cresce ancora

A fine aprile erano 75 milioni. Ora gli utenti attivi ogni giorno sulla piattaforma arrivano a 115 milioni. 

 

Commentando gli utili per il Q1 FY’21, Satya Nardella, CEO di Microsoft, ha dichiarato che ad oggi Microsoft Teams conta più di 115 milioni di utenti attivi ogni giorno. 

Considerando che a marzo erano 44 milioni e a fine aprile 75 milioni, è impossibile non notare quanto la piattaforma abbia subito una crescita esorbitante, causata dal fatto che tante persone hanno iniziato a lavorare o studiare a distanza. È diventata soprattutto un punto di riferimento per i professionisti, come hub di collaborazione. 

Non ha invece rilasciato dati a riguardo Slack, piattaforma principale concorrente di Teams, che ad ottobre 2019 contava 12 milioni di utenti attivi. 
Nonostante avesse dichiarato di non considerare Microsoft un vero e proprio rivale, a luglio 2020 ha presentato un reclamo, sostenendo che fosse illegale legare Teams a Office 365. 

M365 for business rappresenta ad oggi il 75% dell’attuale base commerciale a pagamento Microsoft, mentre le chiamate, i prodotti commerciali e i servizi di cloud aumentano del 9% anno in anno, trainati dalla crescita dei ricavi di Office 365. I prodotti Office Consumer e i servizi cloud sono aumentati poi del 13%, con gli abbonati a Microsoft 365 aziendale che sono ora 45,3 milioni, rispetto ai 42,7 milioni nel quarto trimestre del FY’20. 

Nel frattempo, Microsoft continua a impegnarsi per mantenere la piattaforma al passo con le esigenze degli utenti, per renderla sempre più versatile e per combattere la concorrenza di Zoom e Meet. 

Già a settembre, nel corso di Microsoft Ignite, erano state annunciate importanti innovazioni volte a far sentire più coinvolte e vicine le persone, come Together Mode, Breakout Rooms e Meeting Recap.

 

Nel prossimo futuro, arriveranno: 

  • La possibilità di cambiare dispositivo durante un meeting senza uscire dalla riunione; la funzionalità è molto interessante soprattutto per quelle figure che potrebbero essere costrette a spostarsi durante una riunione, ad esempio dovendo uscire dalla sede per uno spostamento di lavoro; la funzione sarà fruibile solo nel caso in cui si abbia eseguito il login su entrambi i device. 
  • I sondaggi, utilizzabili durante i meeting per ampliare le modalità di interazione e per raccogliere feedback o pareri sugli argomenti trattati. La funzione di baserà su Microsoft Forms, già presente gratuitamente nella suite Microsoft 365, entro il mese di ottobre. 
  •  La possibilità di disabilitare la visualizzazione automatica del contenuto dei messaggi nell’anteprima, aumentando così il livello di privacy per gli utilizzatori. 
  • La cancellazione automatica dei rumori di fondo, per migliorare la componente audio delle chiamate. 

 

Non utilizzi ancora Microsoft Teams? Vuoi sapere come trarre il massimo da questa tecnologia? Ascolta il podcast dedicato con il nostro cloud platform architect Luca Rondanini.