Azure a Inspire 2021: tutte le novità in arrivo


28/07/2021

Azure a Inspire 2021: tutte le novità in arrivo
  • Inspire è la principale conferenza Microsoft per partner e l’edizione 2021 ha portato molte novità 
  • Tra le centinaia di news, come ogni anno, la piattaforma Azure è stata tra gli argomenti principali dell’evento con tantissimi aggiornamenti
  • In questo articolo illustreremo tutte le funzionalità che arriveranno su Azure e che nel prossimo anno Microsoft integrerà sulla piattaforma 

 

Microsoft Inspire è la conferenza dedicata a partner e corporate di Microsoft che, come vi avevamo annunciato, si è tenuta il 14 e 15 luglio in modalità online.  

Visto il target dell’evento, ogni anno sono molte le novità riguardanti Azure, la cloud platform firmata Microsoft. 
 
A seguire, gli annunci più importanti fatti durante l’evento.

 

Un Azure sempre più compatibile e integrato 

Partiamo con Azure App Developer. La novità principale in questo caso è l’annuncio di una integrazione tra Azure API Management e Event Grid da ora in anteprima. Con questa nuova funzionalità i clienti Microsoft potranno facilmente configurare l’API Management per pubblicare eventi su Event Grid quando un nuovo utente o un nuovo abbonamento viene creato su una risorsa API Management. 

Microsoft sta anche lanciando un’anteprima per Azure Kubernetes Service (AKS) come fonte di eventi per Azure Event Grid. Infine, Microsoft ha annunciato anche che i Smart Defaults sono ora in anteprima per Azure Kubernetes Service. 

Si tratta di un insieme di configurazioni di cluster specifiche per scenari che possono essere applicate in un solo click, per aiutare i clienti ad evitare insidie comuni nella configurazione. 

Per quanto riguarda Azure Data le novità non sono molte invece. Microsoft ha solamente specificato che i propri partner dell’ecosistema Azure Synapse saranno in grado di includere la loro soluzione nel Partner Center di Synapse studio. Questo aiuterà gli utenti di Azure Synapse nella scelta delle soluzioni e nell’iniziare i test più facilmente. 

 

Le novità principali riguardano multicloud e hybrid 

Per quanto riguarda invece i servizi Azure Hybrid e Multicloud le notizie sono state parecchie. Ai Microsoft Azure Stack HCI partner sono stati offerti nuovi programmi e risorse marketing per mostrare le capacità tecniche ed evidenziare il valore di Azure Stack HCI. Inoltre, il 30 luglio AzureSQL si unirà a Windows Server, Linux e Kubernetes come risorse abilitate per Azure Arc. Infine, Microsoft Partner Network aggiunge due nuove specializzazioni avanzate: Hybrid Operations e Management con Azure Arc e Hybrid Cloud Infrastructure con Stack HCI. 

 

Infra e Migration più versatili ed efficienti per l’adattamento cloud 

In conclusione, le ultime novità riguardano Azure Infra e Azure Migration. 

Microsoft introdurrà presto una nuova opzione con costo “monthly per-user" per Azure Virtual Desktop, in particolare per i fornitori di software indipendenti. Microsoft punta anche all’espansione di programmi ed aggiornamenti di sicurezza per semplificare ulteriormente la migrazione cloud e digital transformation. 

Infine, Microsoft offrirà aggiornamenti di sicurezza gratuiti per Windows Server 2012/R2 e SQL Server 2012. 

 

Azure si rinnova ogni anno, scopri perché ascoltando il Polo Podcast dedicato. 

Per sfruttare al massimo il potenziale di Azure contattaci e porteremo il cloud computing della tua azienda ad un livello superiore.