Build 2021: l’evento con tutte le novità dell’universo Microsoft


16/06/2021

Build 2021: l’evento con tutte le novità dell’universo Microsoft

L’annuale conferenza digitale Microsoft Build dedicata agli sviluppatori software (o “Creators”, come ama chiamarli Microsoft) si è conclusa da poche settimane, ma le novità annunciate faranno sentire la loro eco per molto tempo. Sono infatti stati presentati tanti nuovi prodotti e miglioramenti che proiettano il mondo di Microsoft in una direzione ben precisa. 

Se ti sei perso l’evento non ti preoccupare, in questo articolo abbiamo raccolto tutte le news più importanti che sono state presentate durante Build 2021: 

 

La nuova generazione di Windows presentata da Satya Nadella 

La notizia forse più interessante dell’evento Build è arrivata proprio dal CEO di Microsoft, Satya Nadella, che ha preannunciato “uno degli aggiornamenti più significativi di Windows degli ultimi 10 anni”. Secondo quanto riferito, negli ultimi mesi Nadella stesso è stato beta tester della prossima release in progetto da Microsoft 

La prossima generazione di Windows promette di essere una “nuova piattaforma aperta ed innovativa per costruire, distribuire e monetizzare applicazioni per gli sviluppatori”.  

Mentre Microsoft ha fatto un ottimo lavoro nel rendere Windows 10 un servizio multifunzionale a tutti gli effetti, probabilmente dalla prossima versione potremo aspettarci molto di più. 

 

Windows sbarca su ARM con un developer kit 

Al momento, per far funzionare senza problemi Windows su un processore ARM a 64 bit (oltre ai sistemi tradizionali basati su Intel o AMD, ovviamente) è necessario fare investimenti importanti. La mossa più conveniente sarebbe probabilmente quella di acquistare un Surface Pro X, un dispositivo certamente performante ma con un prezzo che parte da oltre 900$. 

Microsoft ha quindi collaborato con Qualcomm per creare un developer kit basato sui processori ARM. Sarà disponibile questa estate sul Microsoft Store, mentre i miniature PC saranno più abbordabili per rendere più facile agli sviluppatori lavorare su applicazioni ARM64. 

Questo è un esempio lampante di quanto Microsoft voglia supportare le architetture basate su ARM e tutte le possibilità offerte da questi nuovi processori. 

 

Strumenti per le videocall (e non solo) in cloud 

Communication Platform as a Service (CpaaS) consente agli sviluppatori di implementare voce, video e messaggistica istantanea alle applicazioni senza dover pensare all’infrastruttura e alle interfacce back-end. Questa tipologia di soluzione ha un quadro di sviluppo completo per la creazione di funzionalità di comunicazione in tempo reale (RTC) direttamente nell’applicazione. Una comodità non indifferente, che negli ultimi tempi ha già spinto diversi player a sviluppare i propri CpaaS. 

Azure Communication Service è la stessa piattaforma CpaaS utilizzata da Microsoft Teams che include le API di comunicazione, video e messaggistica per l’implementazione di applicazioni su qualsiasi dispositivo e piattaforma. 

Tra poche settimane, Microsoft renderà disponibile una preview della registrazione chiamate in formato audio e video, proprio come in Teams. Inoltre, i nuovi componenti della interfaccia utente open-source potranno collegarsi alle applicazioni quando lavorano con gli Azure Communication Services. 

 

Più supporto e funzionalità per Azure Arc 

Chi fornisce servizi cloud certamente conosce l’importanza dell’interoperabilità in un mondo sempre più connesso. A questo proposito, nel 2019 Microsoft ha annunciato Azure Arc, consentendo il management di risorse provenienti anche da cloud concorrenti come Amazon Web Services o Google Cloud Platform, gestendoli tramite Azure. 

Dopo Build 2021, Microsoft sta consentendo ad ancora più servizi Azure di funzionare con altri provider. I cloud services aggiunti di recente includono Azure App Service, Functions, Logic Apps, API Management e Event Grid, ora disponibili in anteprima all’interno di Azure Arc. 

Queste funzionalità possono ora essere eseguite su cluster Kubernetes, ambienti on-premise, multi-cloud e edge utilizzando Azure. Tutto ciò diventerà fondamentale per le aziende con dati su diversi cloud che potranno ora collaborare grazie ad Azure. 

 

Data storage con blockchain 

Nessun evento del 2021 sarebbe degno di nota senza una menzione al tema del momento: la blockchain.  

Con i sistemi blockchain i ledger sono distribuiti su vari computer indipendenti, ognuno dei quali registra condivide e sincronizza le transazioni (a differenza dei sistemi in cui i dati sono centralizzati come nei ledger tradizionali). 

Microsoft ha annunciato l’anteprima di Azure Confidential Ladger, un ulteriore livello di sicurezza e scalabilità in cima alla catena di blocchi in grado di funzionare sulla piattaforma Azure Confidential Computing. 

Con questo nuovo prodotto Microsoft sarà in grado di assicurare uno scambio dati sicuro per tutti i documenti e contratti riservati. 

 

Un nuovo Teams tutto personalizzabile 

Da quando abbiamo subito un completo passaggio allo smart working, per molti Microsoft Teams è diventato parte integrante della vita aziendale. 

Appena lo scorso anno Microsoft aveva introdotto la modalità “Together” in Teams per rendere le videochiamate più coinvolgenti e meno faticose. Con questa nuova funzione tutti i partecipanti alla videochiamata possono sentirsi insieme nello stesso posto, ricreando virtualmente un ambiente comune, dalla sala riunioni al bar. E i feedback su questa nuova modalità sono stati molto positivi, incrementando la coesione del gruppo e creando un’atmosfera più autentica per la videoconferenza. 

Da questa estate, Microsoft permetterà agli sviluppatori di personalizzare totalmente le scene della Together mode, per rendere le videocall sempre più coinvolgenti ed autentiche. Gli sviluppatori avranno anche accesso ai feed audio e video per costruire nuove funzionalità in Teams, come traduzioni automatiche e note. 

Questa è l’evoluzione che ci aspetterebbe dopo la solidificazione della modalità Together, puntando ad una maggiore personalizzazione e controllo sulle videochiamate. 

 

Il 2021 sarà l’anno di Microsoft Teams. Scopri perché ascoltando il nostro podcast: 

 

Cosa rimane dopo la conferenza Build 2021? 

L’attenzione che Microsoft sta dando ai software developer e data scientist è davvero incredibile. I loro prodotti si riconfermano sempre più versatili e ancora in divenire. 

L’innovazione sembra essere una parte integrante della piattaforma, in particolare con l’introduzione dell’intelligenza artificiale (AI) e dell’apprendimento automatico (ML). Lavorando con questi sistemi in cloud all’avanguardia, per gli sviluppatori sarà sempre più facile avere un’idea e convertirla in codice nel modo più intuitivo possibile. 

 

Vuoi portare nella tua azienda le ultime novità dell’universo Microsoft? Contattaci e ti aiuteremo a farlo.