L'azienda a prova di futuro


15/01/2021

L'azienda a prova di futuro

Ben oltre il semplice aggiornamento e l’ottimizzazione dei sistemi e dei processi IT: la trasformazione digitale è diventata il fondamento e la forza trainante del business, e dunque anche una priorità per i leader aziendali. 

Si tratta di una trasformazione a tutto tondo, che contempla un insieme di soluzioni, applicazioni e servizi IT all’avanguardia volti a supportare la gestione quotidiana dellazienda. E dato che sempre più realtà stanno evolvendo in tal senso, la vera sfida è quella di investire in IaaS, PaaS e SaaS che siano flessibili, scalabili e basate sul consumo, per gestire e adattarsi rapidamente ai cambiamenti interni ed esterni. 

Dal canto loro, l’emergenza Covid e il lavoro a distanza hanno reso ancor più urgente la transizione al nuovo scenarioE' stato necessario creare connessioni sicure che consentissero ai dipendenti di lavorare in remoto, connessi alla tecnologia in sede, e le aziende che non erano pronte al cambiamento sono state numerose, a causa di infrastrutture, strumenti di accesso remoto, licenze e sicurezza appena sufficienti. 
 

CHI CE L’HA FATTA E CHI NO 

Coloro che disponevano già di moderne soluzioni per il lavoro, come Azure e Microsoft 365, sono stati in grado di reagire al problema in modo istantaneo e sicuro, implementando modifiche rapidamente, con interruzioni minime. Queste tecnologie non solo hanno consentito alle aziende di continuare a funzionare, ma anche di migliorare la comunicazione, utilizzando chat, video e audio meeting tramite Teams. Di conseguenza, i lavoratori si sono sentiti meno isolati e più coinvolti. 

Al contrario, le organizzazioni ancora indietro nel processo di trasformazione digitale hanno dovuto spostare l’attenzione sulla sua implementazione, disturbando il regolare funzionamento del lavoro e richiedendo investimenti significativi in un momento non esattamente ideale. In alcuni casi, queste aziende sono passate al lavoro a distanza senza possedere le necessarie misure di sicurezza, esponendosi ad attacchi informatici e violazioni. 

 

LA TECNOLOGIA NON SI È MAI FERMATA 

Complici del processo sono stati anche i big della tecnologia, come Microsoft, che nel corso del 2020 ha sviluppato e perfezionato una serie di soluzioni, diventate ormai indispensabili per le aziende proiettate nel futuro: 

Windows Virtual Desktop è la miglior soluzione VDI che riunisce IaaS e PaaS, fornendo ai dipendenti un desktop sicuro per accedere ad app, file, dati e comunicazioni. Può essere utilizzato da qualsiasi luogo, rendendolo la miglior soluzione per le organizzazioni che lavorano da casa, e include la protezione intelligente integrata, che protegge i dipendenti ovunque si trovino. 

Azure Identity Protection utilizza potenti tecnologie di intelligenza artificiale per capire dove e come i dipendenti accedono e cambiano i controlli di sicurezza, garantendo una costante protezione di dati aziendali e utenti. 

Microsoft Endpoint Manager consente il controllo completo dei dispositivi che si connettono alla rete. Solo quelli approvati possono accedere al Windows Virtual Desktop, ovunque si trovino. Molte organizzazioni permettono al loro personale di utilizzare il proprio computer, e Windows Virtual Desktop garantisce un ottimo livello di sicurezza. 

 

I BENEFICI DELLA TRASFORMAZIONE DIGITALE 

I vantaggi della virtualizzazione sono numerosi, incluso un modo più semplice e collaborativo di lavorare indipendentemente da dove ci si trovi, la maggiore sicurezza dei dati e un’efficienza comunicativa senza rivali. 
L’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico rappresentano la nuova frontiera di tracciamento degli utenti e dei dispositivi connessi. Se ad esempio un dipendente tenta di accedere da un IP sconosciuto, come può essere un bar, saranno attivati ulteriori livelli di sicurezza prima che gli sia dato il permesso di accedere. 
Se invece accede da un dispositivo in un luogo e poco dopo fa lo stesso da un altro troppo lontano per averlo raggiuntoverrà attivato un avviso di sicurezza, che verrà inviato al Chief Information Security Officer in modo che possa valutare la situazione e agire in base alle informazioni disponibili. 

Tutto questo offre all’azienda un maggior controllo e più informazioni sull’autenticazione dell’utente, rendendola più fluida, efficiente e sicura. Allo stesso tempo la renderà adatta ad affrontare qualsiasi sfida o opportunità, mentre la maggior efficienza può anche contribuire ad ottimizzare le spese. 

Le imprese che hanno intrapreso la trasformazione digitale stanno già raccogliendo i frutti, e chi non lo fa al più presto rischia di restare indietro.