Cloud for Sustainability: la digitalizzazione diventa eco-friendly


19/08/2021

Cloud for Sustainability: la digitalizzazione diventa eco-friendly

In occasione di Inspire 2021, Microsoft ha annunciato l’anteprima di Microsoft Cloud for Sustainability, un nuovo servizio per aiutare le aziende a misurare e gestire le proprie emissioni di carbonio, fissare obiettivi di sostenibilità e intraprendere azioni misurabili.  

Microsoft permetterà alle aziende di visualizzare i dati in tempo reale, verificare se gli obiettivi di sostenibilità sono stati raggiunti, raccogliere report ed eseguire la rendicontazione del carbonio utilizzando le offerte Saas.  

 

La sorte del nostro pianeta non è solo nelle mani dei singoli ma anche delle aziende. Ascolta il nostro podcast per scoprire le testimonianze di chi ogni giorno si impegna per rendere il business sempre più eco-friendly. 

 

Lo stesso vicepresidente esecutivo di Microsoft, Judson Althoff, ha spiegato perché misurare l’impatto ambientale complessivo sia una questione importante e al contempo impegnativa per le aziende: 

“Le organizzazioni devono essere in grado di registrare la propria impronta ambientale, riferire alle parti interessate, ridurre l’utilizzo delle risorse e azzerare il proprio impatto attraverso compensazioni di carbonio o riciclo. Ma per fare questo in modo efficace è necessario allontanarsi dall’immissione manuale dei dati nei fogli di calcolo, spostandosi verso un flusso di dati più semplice tramite connettori che forniscono info automatizzate, accurate, in tempo reale e – in ultima analisi - trasformare queste intuizioni basate sui dati in azioni concrete”.  

Con queste parole Althoff apre ad un nuovo orizzonte per Microsoft, che d’ora in poi non sembra voler puntare solo al miglioramento della vita lavorativa, ma anche alla sostenibilità ambientale. 

 

La riduzione delle emissioni al centro della filosofia di Microsoft 

Il nuovo servizio aggiungere vuole migliorare la visibilità dell’impatto ambientale, fornendo un set di dati per creare più facilmente strategie di riduzione semplificando al contempo il reporting.  

L’obiettivo di Microsoft è quello di ridurre le emissioni di carbonio IT provenienti dal cloud, dai dispositivi e dalle applicazioni. Tutte questioni molto spesso trascurate da chi ne fa uso quotidianamente.  

Le aziende potranno offrire schede di valutazione della sostenibilità, per monitorare i progressi rispetto al loro obiettivo di riduzione delle emissioni di carbonio, mentre i clienti potranno evidenziare alcune aree di emissione specifiche, tracciando a loro volta gli obiettivi di riduzione delle emissioni. 

 

La stessa Microsoft ha da tempo annunciato il suo impegno nella riduzione delle emissioni e anche quest’anno è stato confermato l’obiettivo del net-zero entro il 2030, coinvolgendo nel processo di ecosostenibilità anche i partner. Con Microsoft Cloud for Sustainability il colosso tech di Redmond si mette davvero in gioco, offrendo ai suoi collaboratori gli strumenti per de-carbonizzare le proprie operazioni ed infrastrutture.  

Chiaramente Microsoft non è la prima azienda di software schierata nella lotta per la salvaguardia del pianeta. Per esempio, da tempo Salesforce offre diversi strumenti di monitoraggio tramite il suo Sustainability Cloud, permettendo ai clienti di valutare la misurazione delle emissioni di carbonio e la gestione dei piani d’azione. 

 

Tornando all’universo Microsoft, il nuovo Cloud for Sustainability è attualmente in anteprima e all’orizzonte sono già previste diverse implementazioni. Infatti, in futuro il software potrebbe non limitarsi alla sola gestione delle emissioni di carbonio, ma anche fornire una serie di strumenti simili per i rifiuti e lo spreco di acqua. 

Non ci resta che vedere quello che Microsoft ha in serbo per noi e per il pianeta. 

 

Vuoi portare la tua azienda nel mondo digitale sfruttando tutte le potenzialità dei sistemi Microsoft? Contattaci e affidati a tutta l’esperienza di un partner certificato.