Microsoft Ignite 2021: le novità da tenere d’occhio


05/11/2021

Microsoft Ignite 2021: le novità da tenere d’occhio

Si è concluso oggi il secondo appuntamento globale con la tecnologia targato Microsoft Ignite 

Quest’anno le novità hanno toccato tutti i settori, da quello sanitario a quello finanziario, portando una ventata di cambiamenti epocali che rivoluzioneranno le nostre abitudini.  

In 48 ore di sessioni online, i maggiori leader IT si sono confrontati su una realtà che non può più fare a meno di flessibilità tecnologica e abilità digitale, perché la necessità è quella di poter fruire dei propri dati su qualsiasi dispositivo e in qualsiasi momento. 

Microsoft continua a cavalcare le tendenze di questa nuova era, potenziando le capacità digitali di organizzazioni, aziende e startup e fornendo al contempo sempre più garanzie sulla sicurezza dei dati. I trending topics che hanno fatto da fil rouge tra più di 90 nuovi prodotti, servizi ed aggiornamenti svelati durante l’evento, hanno ruotato attorno alla volontà di offrire soluzioni per: 

  • ottimizzare il nuovo mondo del lavoro ibrido; 
  • aiutare i clienti a creare attività iperconnesse; 
  • trasformare le aziende in realtà digitali; 
  • proteggere le aziende da eventi informatici non sicuri. 

Ad averci colpito particolarmente in questa edizione di Ignite, sono state proprio quelle idee capaci di esplorare modi innovativi per connettere persone, organizzazioni e idee. Ve ne riportiamo alcune. 

  

1. Connected Spaces e Mesh: il metaverso e i nuovi mondi digitali  

 Dopo il clamore seguito all’annuncio di Mark Zuckerberg sul cambio di identità e di direzione della sua famiglia di applicativi, il tema è diventato tendenza pur non essendo una novità. C’è infatti chi ci lavorava da tempo, come Microsoft Azure e la sua gamma di soluzioni cloud per i metaversi, intesi come nuovi mondi digitali collegati a diversi aspetti del mondo fisico, come persone, luoghi, cose.  

Ad Ignite, Microsoft ha svelato due tecnologie alla guida di questo sviluppo: 

  • Dynamics 365 Connected Spaces, il quale offre una nuova prospettiva sul modo in cui le persone si muovono e interagiscono con gli spazi e sui dati di osservazione che ne derivano. Grazie a modelli basati sull’intelligenza artificiale, le organizzazioni potranno infatti sfruttare facilmente i dati e le informazioni dettagliate ricavate dai propri ambienti, rispondendo in tempo reale a tendenze, problemi o necessità. I Dynamics 365 Connected Spaces, ora disponibili in anteprima, consentono già di gestire la sicurezza e la tutela della salute dei dipendenti in ambienti di lavoro ibridi; 
  • Mesh per Microsoft Teams, capace di creare un ponte tra riunioni reali e virtuali. Per rendere ciò possibile, Mesh utilizza avatar personalizzati e stanze immersive a cui gli utenti possono accedere da qualsiasi dispositivo abilitato per Microsoft Team, senza la necessità di attrezzature speciali. 

  

2. Azure OpenAI: AI da GPT-3 come servizio cognitivo di Azure  

 I modelli di intelligenza artificiale su larga scala stanno diventando ambienti digitali reattivi e sempre più consapevoli delle esigenze di un utente. Queste innovazioni dell'IA possono difatti essere utilizzate dalle organizzazioni in vari modi, dall'implementazione del servizio clienti all'estrazione di informazioni da volumi di dati non strutturati. 

Microsoft ha continuato ad espandere le possibilità di ciò che questa tecnologia è in grado di fare, presentando ad Ignite un nuovo servizio cognitivo di Azure: Azure OpenAI, disponibile al momento solo su invito. Questo servizio offre ai clienti l’accesso ai modelli GPT-3 per l'intelligenza artificiale di OpenAI, oltre che ai modelli delle funzioni integrate di Microsoft Azure per sicurezza, affidabilità, conformità, protezione dei dati e altri requisiti aziendali. 

  

3. Teams Connect: canali e chat interaziendali  

In un percorso di esplorazione del lavoro ibrido e di business iperconnesso, l’elemento chiave di una progressione tecnologica è la capacità di poter creare un ecosistema digitale in cui la fiducia tra le parti può essere stabilita in tempo reale. 

Microsoft sta lavorando a questo per costruire il sistema di identità del futuro, che connetta e consenta a persone, organizzazioni, applicazioni e dispositivi intelligenti di prendere decisioni di accesso in tempo reale e in modo sicuro.  

Ad Ignite sono stati annunciati due aggiornamenti di Teams Connect che aiutano a creare un ecosistema senza limiti: 

  • i canali condivisi di Teams, che consentono agli utenti di invitare persone esterne ad unirsi ai canali interni, pianificare riunioni congiunte o lavorare su file condivisi; 
  • Chat with Teams, che consente alle persone di chattare senza problemi con utenti di Teams al di fuori di una rete, forniti di indirizzo e-mail o numero di telefono personale, nel rispetto dei protocolli di sicurezza e conformità della propria organizzazione. 

Ciò renderà possibile ai dipendenti di più aziende di collaborare come un unico team ampliato, pur ricevendo solo gli accessi necessari allo svolgimento del proprio lavoro. 

  

Microsoft Teams è diventato parte integrante della quotidianità lavorativa in tutto il mondo. In questo podcast, Luca Rondanini - Cloud Platform Architect di Seven IT, fa il punto su questo strumento per il modern workplace. 

 

Last but not least, tra i nuovi prodotti ed aggiornamenti più interessati di Ignite non possiamo non includere: 

  • Microsoft Loop, una nuova applicazione che integra a sua volta altre applicazioni per consentire ai team di pensare, pianificare e creare progetti in un’unica area di lavoro, permettendo ai contenuti di restare sempre sincronizzati; 
  • Microsoft Customer Experience Platform, una soluzione di marketing che consente alle organizzazioni di monitorare i dati dei clienti per personalizzare, automatizzare e mappare il customer journey; 
  • Context IQ, un insieme di funzionalità che porteranno a nuovi livelli di collaborazione, condivisione e comunicazione il flusso di lavoro in Dynamics 365, Office 365 e Teams; 
  • nuove e migliori soluzioni di sicurezza per le piccole imprese con Defender for Business. 

  

Se vuoi portare la tua organizzazione ad uno step successivo ed abbracciare il futuro con Microsoft Azure, chiedi una consulenza ai nostri Cloud Architects per scoprire la soluzione più adatta alle tue esigenze.