Microsoft Teams: il business che fa squadra continua a crescere


17/07/2019

Microsoft Teams: il business che fa squadra continua a crescere

Sono oltre 13 milioni gli utenti che lo utilizzano giornalmente e arriviamo a quota 19 milioni se ragioniamo su scala settimanale: parliamo di Teams, l’app lanciata solo due anni fa da Microsoft e parte attiva della suite Office 365.

Di cosa si tratta? Di un applicativo, appunto, ma forse sarebbe più preciso parlare di hub: un grande ambiente per il lavoro di squadra in azienda, fornito di una serie di features disponibili di default, integrabili con strumenti disponibili in store o creabili direttamente dall’utente.

Ed è proprio dal punto di vista delle features che Microsoft ha recentemente annunciato importanti novità, che promettono di aumentare ancor di più il successo di Teams.

Ecco le principali:

  1. Per iniziare un nuovo progetto, accogliere un nuovo collega o condividere dei risultati raggiunti con il proprio team, sarà possibile sottolineare le notizie più importanti con speciali annunci veicolabili all’interno dei vari canali disponibili;
  2. Fino ad oggi non prevista, arriverà la spunta di lettura dei messaggi in chat, insieme a maggiori informazioni sul messaggio stesso.
  3. Le ultime migliorie permetteranno all’utente di pubblicare nello stesso momento un messaggio dentro diversi canali contemporaneamente;
  4. I lavoratori potranno segnalare l’inizio e la fine della loro giornata, come se timbrassero il La geo-localizzazione permetterà ai responsabili delegati di impostare un preciso luogo di lavoro e di verificare l’effettiva posizione degli impiegati grazie a Microsoft Teams.
  5. Gli utenti moderatori potranno filtrare e validare le pubblicazioni all’interno di uno o più canali, oltre a definire la possibilità che il contenuto possa accogliere risposte da parte degli utenti.
  6. Per tutti gli utenti Office 365 Pro Plus, il client desktop sarà installato in maniera automatica.
  7. Le notifiche prioritarie continueranno a inviare una comunicazione all’utente ogni due minuti, fino a che non sarà fornita una risposta.
  8. Sarà possibile taggare un intero gruppo di lavoro senza dover menzionare ogni singola persona, unificando e velocizzando il processo per raggiungere tutti i destinatari.
  9. Una serie di criteri per la gestione di determinate funzioni di Teams (messaggistica, riunioni, etc) saranno a disposizione degli amministratori per la compliance con le policy aziendali.