Gli ultimi aggiornamenti di Microsoft Teams


03/08/2020

Gli ultimi aggiornamenti di Microsoft Teams

Il software di collaborazione e produttività della suite Microsoft 365 continua a crescere e ad implementare nuove soluzioni per migliorare la vita delle imprese.
Negli ultimi giorni, infatti, sono state annunciato diverse novità, che si aggiungono a quelle già anticipate nell’ultimo Microsoft Inspire, la conferenza dedicata ai partner.


Tra le funzionalità in corso di rilascio, presentiamo quelle più interessanti e che promettono di efficientare processi e migliorare l’usabilità della piattaforma:

  • App di terze parti e Dataflex: sarà disponibile per i partner Microsoft l’integrazione con i propri servizi software, incluse le notifiche in tempo reale. Per quanto riguarda l’introduzione di Dataflex, si tratta di un database relazionale disponibile gratuitamente a coloro che hanno accesso a Power Apps e Power Automate, permettendo di distribuire agli utenti app con chatbot e assistenti virtuali.
  • Meeting da 1.000 partecipanti, Virtual Room e Dynamic View: ampliato nuovamente il limite di utenti ammessi a singola sessione, mentre è stata implementata una modalità view-only, che arriva fino a quota 20.000. In più, partendo da una sessione plenaria, si potranno sviluppare delle stanze secondarie, utili, ad esempio, a focus group e approfondimenti. Durante i meeting sarà anche possibile scegliere a propria discrezione la modalità di visualizzazione degli utenti e selezionarli singolarmente, oltre alla consueta disposizione 3x3 e alla 7x7, che sarà rilasciata a breve.
  • Live reactions, Suggested Replies, Speaker attribution, trascrizioni: come per le dirette Facebook, gli utenti potranno lasciare le proprie reactions, che appariranno durante il meeting. Saranno anche forniti suggerimenti sui commenti all’interno delle chat (come in parte avviene con i commenti proposti all’interno della messaggistica di Linkedin e nelle e-mail di Outlook. Alle funzionalità di trascrizione automatica dello speech, utile in particolare per i non udenti e per le integrazioni con le traduzioni automatiche, il cui rilancio è previsto per la fine del 2020, sarà aggiunta l’indicazione dello speaker che sta parlando.
  • Chat bubbles, new meeting experience e controls: migliorata l’esperienza nel meeting; sarà possibile visualizzare le chat senza dover aprire il pannello laterale, gestire su finestra separata la sessione di online meeting, facilitando la ricerca contestuale di documenti o l’accesso ad altre chat, e giovare della migliorata interfaccia di controllo del meeting, con il riposizionamento della toolbar nella parte superiore della finestra.
  • Video filters e Together Mode: migliorano i filtri utilizzati per modificare lo sfondo i meeting video, insieme alla qualità e luminosità dell’immagine. Inoltre, i singoli partecipanti al meeting saranno estrapolati dal proprio riquadro e saranno inseriti in un contesto virtuale simil-realistico, ad esempio l’ambientazione di un ufficio o di una sala riunioni.
  • Integrazioni, Cortana e Task App: migliorate e implementate le esperienze contestuali con le app Planner, PowerPoint, Whiteboard e Power Bl, facilitandone la visualizzazione e la condivisione per tutti i partecipanti direttamente in Teams. Arriva anche l’integrazione di Cortana all’interno della mobile app, che dovrebbe fornire un’importante integrazione con Microsoft Graph e Intelligenza Artificiale per supportare l’assistenza vocale. Infine, è in rilascio la nuova app di Microsoft Teams che permette di assegnare task a sé stessi e al proprio team direttamente nella schermata principale.

 

Per iniziare a sfruttare tutti i vantaggi di Microsoft Teams, affidati a partener certificati per la tecnologia Microsoft 365, come Seven IT.